La tana del Bianconiglio

La mia foto
Palermo e Spinea , Sicilia e Venezie , Italy
Realizzo illustrazioni con matite acquerellabili e/o acquerelli.I protagonisti principali dei miei lavori sono creature grottesche, mostruose, deformi, freaks. Rappresento lo zero,ossia il caos dal quale tutto ha inizio e nel quale tutto ritorna. Sono in grado di assumere qualsiasi identità,e al tempo stesso non ne ho nessuna: sono il principio e la fine. Io sono quanto esiste prima e dopo il concepimento,sono il movimento che si protrae all'infinito. Sono il simbolo dell'anticonformismo,rappresento le situazioni imprevedibili.Posso portare occasione negative o positive:posso essere l'ispirazione geniale o il colpo di testa che fa precipitare nel baratro. Posso trovarmi nella parte iniziale dove tutto è possibile nel bene o nel male. Posso trovarmi alla fine di un percorso e tutto ciò che mi precede può mutare.

martedì 14 febbraio 2012

Senza peso

L'11 Febbraio 2012 alle ore 18:oo a Cremona è successo qualcosa...
...suspance...

L'inaugurazione della mostra fotografica "Senza peso"di Federico Fronterrè.
Si tratta di ritratti "live" a Muse, Marlene Kuntz, Zen Circus e altre band con la partecipazione di Linfante che si esibisce per regalare a tutti le sue note e la sua voce.
Io c'ero e ne sono contenta!
Per maggiori informazioni sulla mostra Una specie di spazio .
Vi lascio qualche foto e il video live di Linfante.

Linfante Live

Federico Fronterrè e Linfante ( alle spalle le foto di Federico )

Il pubblico

Linfante (alle spalle le foto di Federico Fronterrè)

Federico Fronterrè riprende ( dietro un David sorridente)

video

giovedì 9 febbraio 2012

Parliamo di Cierresse

9/02/2012 ore 22:53
Oggi dedico qualche riga per un cortometraggio semplice e breve intotalo Cierresse.
Mi è capitato sotto mano per puro caso. Ciò che maggiormante trovo interessante è l'eleganza e la semplicità con cui viene trattato un argomento serio come la disalbilità.
Luca Murri (giovane regista) dice:" I supereroi, cosa sono, in fondo? Uomini diversi, condannati ad essere migliori. Proprio come le persone che hanno qualsiasi tipo di difficoltà.".
Cierresse - Centro Recupero Supereroi è un cortometraggio di Luca Murri realizzato dall'Oldstyle Group e distribuito da Zi&Pa Pictures.
Trama: Un ragazzo si reca al centro recupero supereroi .
Gli viene illustrata la situazione clinica di quelli che, una volta, erano potenti supereroi. Anche il ragazzo viene scambiato per uno di questi, ma alla fine...
Realizzato per il 48 Hour Film Projectdi Roma 2011.
Il 48 Hour Film Project è una singolare iniziativa rivolta ai cineasti emergenti, un concorso con regole inusuali. I partecipanti devono realizzare un cortometraggio nel breve spazio di un week-end.
La sera del venerdì ricevono una busta contenente i dati che saranno alla base del video, dovendovi obbligatoriamente apparire: vengono scelti un personaggio principale (nel corto in questione è Nicola o Nicoletta Pianta, cuoco/a) un oggetto di scena (nel corto un cappello da Babbo Natale)una battuta che dovrà essere pronunciata (nel corto "Questo è un treno che non va perso") e il genere (in questo caso Supereroi) a cui il corto dovrà attenersi.
I registi hanno solo quarantotto ore per terminare il film, che verrà poi proiettato in apposite rassegne.
Cierresse è stato premiato dalla giuria popolare, e si merita ogni applauso; non si tratta naturalmente di un fan-movie sui supereroi, ma di un'opera delicata che, nel suo piccolo, ha le caratteristiche del buon cinema italiano più tradizionale, cioè impegno sociale e uno sguardo surreale che riesce ad accostarci al mondo delle diversità senza retorica.

Parlo di  questo corto, trattato con sano umorismo, intelligenza e originalità ,perchè a mio parere va visto.
La trama scorre veloce e fa sorridere, ma anche e soprattuto riflettere.
Vi lascio il link su youtube dove potrete gustarvi questo delicato e originale cortometraggio Cierresse e vi lascio anche il link di uno special, un'intervista fatta a Luca Murri (regista) sempre su youtube Special   e la loro pagina Facebook
BUONA VISIONE.
Una citazione per voi,cari lettori
"Lei è un pazzo furioso. –  Questa mania di dare del pazzo a quelli che non si comprendono! Che pigrizia mentale! (Amélie Nothomb)